BOCEPHUS KING & MAURO OTTOLINI BAND

6 July 2018

BOCEPHUS KING & MAURO OTTOLINI BAND (2018)

@stradeblu

6 July 2018 - 6 July 2018

9:30pm –

Massalombarda (RA)

Categories:

Venerdì 6 Luglio – ore 21.30
BOCEPHUS KING & MAURO OTTOLINI BAND
Massa Lombarda (RA) @ Piazza Matteotti
in collaborazione con Riot Fest


BOCEPHUS KING & MAURO OTTOLINI BAND
Tra Bocephus King e Mauro Ottolini la scintilla è scoccata grazie a Luigi Tenco in occasione dell’anniversario dei 50 anni dalla morte del grande cantautore quando, nel 2015, il direttore artistico del Club Tenco affidò a Mauro Ottolini il compito di arrangiare 22 brani dell’Artista alcuni dei quali interpretati da Bocephus King.
Bocephus King è un cantautore capace di spaziare tra sonorità blues, gospel, gipsy, country, un moderno menestrello che sa incantare e catturare il pubblico con la sua voce e la sua personalità artistica estremamente versatile e carismatica.
Mauro Ottolini, polistrumentista, arrangiatore e compositore, lascia stupefatto l’ascoltatore in ogni sua esecuzione. Creativo ed originale riesce a scrivere ed interpretare musica incredibilmente nuova e penetrante utilizzando strumenti a dir poco sconosciuti (conchiglie, strumenti musicali della tradizione sarda, pietre sonore) perfettamente fusi con il rock più graffiante pur restando fedele al suo amore per il jazz delle origini.
Dalla collaborazione tra questi due grandi artisti nasce un progetto esplosivo e unico, che attraversa i generi con genialità stravolgendo gli assiomi di tradizione e moderno.


MAURO OTTOLINI
Mauro Ottolini è uno dei musicisti più importanti del nuovo jazz italiano, tanto che nel 2013 si aggiudica il premio della critica nazionale “TOP JAZZ” come miglior musicista italiano (Top jazz della rivista Musica Jazz). Si diploma in Trombone nel 1993 con il massimo dei voti al conservatorio di Verona, con il M.Lorenzo Rigo e qualche anno piu tardi si diploma in jazz al conservatorio di Trento con il M Franco D Andrea.
Lascia l’orchestra dell Arena di Verona dopo 12 anni di professione  per dedicarsi al jazz e alla musica che più lo appassiona.
Mauro Ottolini è un polistrumentista,il suo principale strumento è il trombone, ma contemporaneamente suona e approfondisce il linguaggio di tutti gli ottoni, come il Sousaphone, la tromba, il flicorno ,la tromba bassa, l’euphonium.
Grazie agli insegnamenti del grande trombonista Steve Turre, Ottolini impara anche a suonare le conchiglie, usate come strumento in particolare da alcuni musicisti delle Antille e dell’America Latina.
Negli anni viene riconosciuto come abile compositore e arrangiatore vincendo più volte riconoscimenti dalla critica  come miglior arrangiatore italiano (Jazzit ). Collabora con Enrico Rava, Franco D’Andrea,Vinicio Capossela. Suona e incide con  Frank Lacy, Kenny Wheeler, Dave Douglas, Paolo Fresu, Trilok Gurtu, Jan Garbarek, Carla Blay, Steve Swallow, Tony Scott, Han Bennink, Maria Schneider, Gary Valente, Steve Turre, Sean Bergin e molti altri. Collabora anche con alcuni grandi nomi della black music come Grace Jones, Gino Vannelli, Emy Stewart, Joe Bowie (Defunkt).
Ha suonato e arrangiato le musiche di Michael Jackson nel disco di Enrico Rava “On the dance Floor” per ECM (2012) e le musiche di Lester Bowie per il gruppo di Enrico Rava Parco della Musica Jazz Lab. Ha collaborato come arrangiatore e musicista con il gruppo Negramaro nel singolo “Sole”e con Malika Ajane nel disco “Ricreazione” nella realizzazione del  singolo “Il tempo non inganna” e in alcuni brani del disco (Sugar 2012). Ha suonato e arrangiato per  i Subsonica in occasione di Umbria jazz 2015,Ha suonato, arrangiato e diretto L orchestra di San Remo  in occasione del 50 anniversario della scomparsa di Luigi Tenco,e collaborato con Morgan,Noemi,Marina Rei,Ascanio Celestini,Diodato,il rapper KENTO,Bocephus King e molti altri..Ha collaborato inoltre con il cantante Elio(delle storie tese),con Roy Paci,con Daniele Silvestri,Gino Paoli,Petra Magoni,Karima,Lucio Dalla,Simona Molinari,Edda,Motta,Teatro degli orrori,e con i cantautori Gino Pacifico,Renzo Rubino,in varie occasioni con il PREMIO TENCO,arrangiando e accompagnando con il suo 5etto  Rossana Casale, Alberto Fortis,Diodato e moltissimi altri musicisti italiani e stranieri.
Ha inciso 20  dischi a suo nome e vanta oltre  oltre 200 collaborazioni come sideman.
Ha insegnato alla NEW YORK UNIVERSITY e tenuto corsi in importanti scuole come il conservatorio di jazz superiore a Parigi e vari conservatori italiani.
Ottolini è ideatore e leader di molti progetti musicali che si sviluppano in veri e propri lavori concettuali sconfinando in forme d’arte che si intrecciano con la sua musica.
Ha realizzato 4 cartoni animati musicali, 2 film documentari e la colonna sonora del film “Seven Chances” (originale) di Buster Keaton.
Ha scritto inotre la colonna sonora originale per il film “L’INFERNO” di Bertolini del 1911 per il Festival del cinema della Lessinia.
Ha scritto il romanzo breve “BIX FACTOR” con Vanessa Tagliabue Yorke,contenuto nell omonimo cd del gruppo Sousaphonix (Parco della musica per Roma)..Il gruppo Sousaphonix,con cui ha realizzato ormai 6 dischi  è considerato dalla critica una delle migliori realtà musicali italiane ed europee.
Nel 2016 in occasione del referendum “Jazzit Award”della  rivista JAZZIT, Ottolini è stato votato e al primo posto come Miglior Gruppo Jazz Italiano(Sousaphonix) ecome miglior trombonista italiano, è inoltre stato votato come miglior arrangiatore e miglior sousaphonista.
Ha tenuto concerti in tutto il mondo e nel 2016 è stato proclamato “ambasciatore della Cultura per la Regione Veneto” dall’UNESCO.