26 settembre 2018

Don Antonio, sabato 29 settembre a Bagnacavallo ( RA )

@stradeblu

No Comments

Tags: don antonio strade blu

STRADE BLU Festival
e COMUNE di BAGNACAVALLO
presentano:
DON ANTONIO
Sabato  29  Settembre    ore 21.30
Bagnacavallo (RA) @ Piazza Nuova

Ultimo appuntamento con Strade Blu – Folk & dintorni, in Piazza Nuova a Bagnacavallo, in occasione delle Feste di San Michele, evento realizzato in collaborazione con il Comune di Bagnacavallo e la Cantina di Piazza Nuova. 

Fresco reduce dal tour americano per il lancio dell’ultimo disco “The Crossing”, scritto a quattro mani con il leggendario rocker statunitense di origini messicane Alejandro Escovedo, ed uscito lo scorso 14 settembre per l’etichetta americana Yep Roc Records, torno sui palchi del festival Don Antonio, accompagnato da una super band, per un live che sa anche di “bentornato a casa”.

Don Antonio è Don Antonio Gramentieri, musicista, produttore, internazionalista del suono italiano, già fondatore di Sacri Cuori, autore di musiche per il cinema, il teatro, la televisione e la pubblicità.

Negli ultimi dieci anni Don Antonio e la sua musica non sono mai stati fermi. 

Nei dischi con Sacri Cuori, in studio di registrazione con David Hidalgo, Jim Keltner, Evan Lurie, Marc Ribot, John Convertino, Giant Sand, Steve Shelley. Nei tour e nei dischi di Richard Buckner, Dan Stuart, Alejandro Escovedo, Hugo Race, Terry Lee Hale, Bill Elm e Friends of Dean Martinez. In Italia nei dischi di Nada e Pan del Diavolo, Riccardo Tesi e Giulio Casale, Bobby Solo, Max Larocca, Pippo Guarnera. 

Nelle colonne sonore per il cinema (“Zoran, il mio nipote scemo”, “Upwelling”), la televisione (Sky, Fox Crime e altri) e il teatro. In spot internazionali (Volkswagen). In uno show su MTV (Rock in Rebibbia), alla BBC come alla radio nazionale australiana. 

E poi a capodanno in Montenegro, in una galleria d’arte al SXSW di Austin, su un marciapiede alla settimana della moda di Milano, in mezzo a una rissa a Salonicco, a suonare il rock and roll al Jamboree a fianco di antiche stelle.

Il tutto girando manopole e creando suoni dalla Romagna a Melbourne, da Los Angeles a Bristol, da Tucson a New York. Con brani cantati da M Ward, Isobel Campbell, Hugo Race, Howe Gelb, missati da John Parish, Craig Schumacher, JD Foster e John Agnello, ascoltati alle radio di cinque continenti.

E commuovendosi ogni volta che Dan Stuart canta “Me, I gotta keep on moving“.

Ingresso gratuito

Line-up
Don Antonio Gramentieri: chitarre
Matteo “Teo” Monti: batteria
Denis “Mitchell” Valentini: basso
Francesco “Franz” Valtieri: sax, effetti
Gianni Perinelli: sax
Nicola Peruch: tastiere